Il bipensiero leghista

Durante i giorni che verranno presto ricordati come, “i giorni dell’orgoglio padano”, ho riflettuto a lungo sugli eventi di cronaca che vedono la politica italiana ancora una volta alle strette di una morsa che le toglie sempre maggiore credibilità.

E’ da più di una settimana che seguo tutta la faccenda, e, ancora una volta, mi sono reso conto dell’incapacità dell’informazione italiana di semplificare i dati che trasmette. 

Navigando sul web è infatti parecchio difficile riuscire a trovare la radice dello scandalo che ha coinvolto la Lega a tal punto da farle perdere un consenso dei voti che andava dall’8% alle ultime elezioni politiche fino al 6,6% di oggi (dati del Corriere della Sera http://www.corriere.it/politica/12_aprile_15/emorragia-di-voti-per-la-lega-renato-mannheimer_2af4a14a-86c7-11e1-9381-31bd76a34bd1.shtml ). 

Proprio per questo motivo lo scopo di questo articolo vuole essere duplice: 

  • dare le linee guida per riuscire a interpretare il fatto di cronaca
  • far riflettere su alcune anomalie del sistema 

Cercherò di essere il più schematico possibile per ragioni di spazio e perchè non voglio annoiare eccessivamente i lettori, ma un po’ di informazioni sono necessarie: 

soggetti: Umberto Bossi e familiari; Rosy Mauro; Roberto Calderoli

oggetto :distrazioni dei fondi della Lega Nord (i così detti “rimborsi elettorali”, dei quali si dovrebbe anche discutere dato che con un referendum del 1993 abbiamo votato per l’abrogazione della norma che prevedeva il finanziamento pubblico ai partiti)

causa: informazioni che trapelano dai documenti sui conti riconducibili all’ex tesoriere Francesco Belsito, indagato per appropriazione indebita e truffa 

Tuttavia scavando più a fondo sul web ho scoperto che sono venuti alla luce nuovi possibili scenari, infatti si stanno occupando della faccenda ben tre procure: 

  1. Milano: per l’aspetto legato ai finanziamenti e presunte distrazioni di fondi dalla Lega
  2. Napoli. Tiene nel registro degli indagati Francesco Belsito per l’ipotesi di riciclaggio cercando di approfondire il filone
  3. Reggio Calabria: mantiene l’ambito investigativo collegato alle possibili connection con le cosche della ‘ndrangheta 

A fronte di tali informazioni mi sarei aspettato ben altre reazioni da parte dei militanti della Lega, piuttosto che l’istituzione del “giorno dell’orgoglio padano”. Con quale coraggio, mi chiedo, è possibile scendere ancora in piazza, fregiandosi di essere leghisti, per chiedere pulizia a capi di partito che sono indagati, come abbiamo visto, non solo, per aver rubato soldi nelle tasche del partito stesso, ma anche per eventuali contatti con la ‘ndragheta, riciclaggio e chissà cos’altro? 

Nonostante la sonora lezione impartita al nostro Bel Paese dal Fascismo prima e dal Berlusconismo poi, ho sentito ancora, mio malgrado, affermare da alcuni leghisti che Umberto Bossi è perfino un brav’uomo e che non avrebbe mai messo le mani nelle casse del suo partito per fini personali: di fronte all’evidenza la negazione più assoluta. 

Un tale livello di bipensiero che nemmeno in 1984 di Orwell. Sembra di leggere ancora oggi sulle pagine dei giornali che: “La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L’ignoranza è forza”. 

FONTI http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/04/12/news/lega_la_finanza_nella_banca_per_i_conti_del_caso_tanzania-33174619/?ref=HRER3-1

http://www.ilvelino.it/AGV/News/articolo.php?idArticolo=1568812&t=Lega__indagine_complessa__vertice_tra_procure_rinviato

Annunci

Informazioni su mriok

Per chiarire lo scopo di questo blog ritengo utile citare le parole di Jeremy Wright: "Fare blogging è per chiunque e tutti. Credo non esista nessuno che non trae beneficio dal conoscere sempre più persone, dall’imprimere un pensiero per sempre e dal lavorare e migliorare sempre i propri pensieri in maniera collaborativa." La proposta è semplice: esprimere la propria opinione in merito all'argomento trattato (non saranno tollerati off topic) in maniera civile e senza spam. Non ci sono altre regole, per cui vi auguro buon divertimento!
Questa voce è stata pubblicata in Politica Interna. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il bipensiero leghista

  1. leonardo ha detto:

    .Uuna volta che riusciamo a capire quali sono le radici persuasive, i fini ed i mezzi che i partiti (a quanto pare nemici della democrazia) utilizzano, cosa proponiamo? nuovo sistema? nuova mentalità? nuova cultura? nuova politica? che alternative ci sono? il buon pastore al governo? con le mani pulite? non saremo mai contenti di nulla.
    Forse questo è quello che ci rende umani, non essere mai contenti, non farci bastare nulla, continuerei ad esserlo volentieri, ma è un paese ingovernabile da una persona buona questo, non bastano principi morali universali per il nostro paese, penso che persino il Dalai Lama verrebbe o corrotto dal sistema o direttamente ucciso, o scappi a Tenerife allevi pappagalli e coltivi campi di banane e sei contento, se no se vuoi fare sana politica nel nostro paese è un impresa storica universale, pensaci, la storia del nostro paese è sempre stata piena di situazioni del genere, dai romani, al vaticano, alle signorie, alla borghesia illuminata, fino ad oggi.

    Io andrei a Tenerife! 😉

  2. mriok ha detto:

    Di motivazioni a sostegno della tesi “homo homini lupus” ne abbiamo a bizzeffe…quelle opposte invece scarseggiano…a chi mi parla di Storia io rispondo che proprio lei ci insegna che in realtà le persone oneste sono sempre di più di quelle disoneste. Sono i pochi che si approfittano della moltitudine e non il contrario! Ed è proprio per questo motivo che fare della buona politica non è un’impresa così impossibile come si crede…senza ombra di dubbio è necessaria un’organizzazione maggiormente democratica ed egualitaria che permetta la libera espressione di queste voci poco ascoltate!
    Ed esiste forse un mezzo migliore del web? Tutte le grandi rivoluzioni, secondo un mio personale presagio, partiranno da questa stessa base…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...